Streaming batte TV: i dati Nielsen decidono il vincitore

La battaglia degli schermi sembra avere un vincitore. Dopo lunghi confronti, pare che il computer (e i video in streaming) abbia superato la televisione, soprattutto nelle preferenze dei giovani utenti. Secondo i dati del nuovo studio Nielesen “Cross Platform Report”, per gli under 34 il consumo quotidiano di streaming sale a una media di 27 minuti al giorno, mentre quello di televisione lineare passa da 272 a 212 minuti. I numeri rendono chiaro che gli spettatori dei portali video abbandonano la televisione a favore del web, mentre chi non è un utente di contenuti video in streaming continua a dedicare una media di 290 minuti quotidiani di TV. I minuti rubati alla televisione, poi, sono in continua crescita, solo nel 2010 non superavano i 15 minuti quotidiani, mentre i telespettatori del piccolo schermo diminuiscono, basti pensare che negli Stati Uniti sono ormai meno di un terzo del totale del pubblico TV.
Le emittenti in ritardo sull’on-line dovrebbero iniziare a preoccuparsi?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...