RECALL: Addio Dalla, maestro videoevoluto

Addio a Dalla, tra i fondatori della prima web-tv italiana Era un grande sperimentatore, non solo in ambito musicale: nel 2001 fu direttore artistico della prima televisione in streaming sul Web.
Sembra scontato dirlo, una frase messa lì per la circostanza, ma Lucio Dalla, scomparso a 68 anni oggi, primo marzo, stroncato da un infarto a Montreux, Svizzera, è stato il cantautore più multimediale tra i vari italiani. Francesco De Gregori? Poetico, ma troppo nobile, troppo diffidente per sprimentare nuovi media, nuove forme d'espressione che non fossero la musica. Fabrizio De André? Grandissimo, ma troppo accademico e letterario, troppo legato alla tradizione dei cantautori per uscirne fuori. Lucio Battisti? Un grande classico, il Petrarca della canzone italiana, ma diede il meglio di sé in tempi così lontani che nemmeno un genio avrebbe potuto immaginare quelli correnti.
Lucio Dalla era il più disposto a sporcarsi le mani, a duettare, cambiare pelle mantenendo comunque la purezza del suo genio, l'appetito di una vorace curiosità. Era capace di sbilanciarsi e mettersi in gioco. A leggerle oggi, certe sue dichiarazioni sembrano i post irriverenti di un blogger fuori controllo.

Leggi tutto su wired.it

1 commento:

  1. era la mitica My-tv, non una web tv, ma il futuro 12 anni prima! Grande Lucio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...