RECALL: Hollywood, più web e meno TV

Tom Hanks, Kevin Spacey, David Fincher: le star di Hollywood "scoprono" la potenza del web e si lanciano in produzioni milionarie. E la televisione generalista trema.

Per Tom Hanks non ci sono dubbi: il futuro delle serie TV è in rete. Dopo la musica, il Web è diventato il concorrente più agguerrito anche della Tv tradizionale. Il meglio delle nuove produzioni delle ultime stagioni, costosissime e con cast stellari, sono state pensate, prodotte e adattate esclusivamente per il Web. Serie come "The Booth at the End" o "The Bannen Way" hanno budget di sei milioni di dollari a episodio. Il business delle serie online adesso lo annusano anche i big dell’industria come Tom Hanks, Kevin Spacey o David Fincher. E sono loro a segnare il passo. Il primo a essersi convinto che il futuro della TV scorre sul Web è Tom Hanks, tradizionalmente poco a suo agio con Internet. E invece. Sua è la nuova attesissima serie di animazione "Electric City“, di cui è produttore esecutivo. Hanks è una delle celebrities di un gruppo ancora piccolo, ma in crescita costante, che produce serie esclusive per la rete, che si possono vedere in Tv solo a stagione già conclusa. Case di produzione di video-on-demand come l’americana Netflix, ormai mettono a disposizione della rete fino al 50% di contenuti. Mentre preparano l’entrata massiccia nell’industria cinematografica. 

Leggi tutto su Repubblica.it

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...