#Intel va in #Tv


Intel Corporation, l'azienda americana, ovvero la piu' grande produttrice di microchip e microprocessori del mondo, vuole andare in televisione - o meglio - vuole fare la Sua televisione. Il colosso americano ha deciso di sviluppare una tv tutta sua, una televisione intelligente - "ad-hoc" - offrendo contenuti tarati su chi sta guardando da casa. L'obbiettivo, naturalmente, e' una televisone che non annoi mai - tanti ascolti per massima attenzione - il sogno di ogni broadcaster.
Il palinsesto combinera' contenuti in diretta ma anche on-demand. Ma come fara'  Intel a sapere cosa vuol vedere quel determinato telespettatore? Importante sapere che il servizio sara' disponibile tramite un set-top box dotato di un "cervello" particolare, munito di telecamera capace di riconoscere lo spettatore ed interagire con lui, per poi andare a proporgli le possibilita' in base alle preferenze.
Un bel modo di conoscere il proprio bacino di utenti - in tale modo credo che presto - non solo saranno capaci di sapere nome e cognome di chi sta guardando ma anche il tempo esatto di attenzione davanti ad uno show. Immaginatevi se, oltre allo share - che comunque rimane sempre una "stima" calcolata su un focus group (un gruppo "campione") - si potesse avere una stima del livello di attenzione davanti ad un determinato show. Come attenzione si intende minuti di visualizzazione ovvero, persona davanti a schermo - l'attenzione vera e propria, per fortuna, non e' misurabile.
Intel non firmera direttamente il "decoder" che gli utenti si porteranno a casa. Una "major" se lo aggiudichera', staremo a vedere chi.

2 commenti:

  1. Articolo molto interessante, l'evoluzione della televisione e vicina

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...