La #nuova forza della #Tv



Non vogliamo di certo tirare l'acqua al nostro mulino facendo questo tipo di dichiarazioni, ma la televisione sta acquisendo nuova forza, vigore ed importanza, grazie a quello che si credeva essere il suo "peggior" nemico, internet. Nulla di nuovo - ok - ma di certo una realta' sempre piu' consolidata. Quello che ci incuriosice di piu' e' il "giro", il percorso che ha portato la tv ad acquisire nuove forze - internet come fonte di energia che va ad alimentare la rinascita della televisione (in parte sta succedendo lo stesso nell'industria discografica). In ambedue i casi, tv e discografia - sono i "figli" di internet a prendersi il merito di tale rinascita, parliamo dei social network. I social network come amplificatori di notorieta', visibilita', come gancio e traino ,aggregando e moltplicando persone e messaggi.


Focalizziamoci sulla tv - che mai quanto oggi - si guarda, si commenta e si posta. 
Ed ora focalizziamoci anche su Twitter che - negli Usa - ha raggiunto tale importanza da aver portato Nielsen a creare il Nielsen Twitter Tv Rating, ovvero una voce, un nuovo parametro di rating che misura e classifica le interazioni tra la piattaforma di micro-blogging e la tv - tanto  e' utilizzata. 
Twitter e' il secondo social network piu' utilizzato in Italia con 4,7 milioni di utenti settimanali, ed 1,2 milioni al giorno. La particolarita' di Twitter (o forse piu' attribuibile al suo utente) e' che qualsiasi personaggio, evento, programma si trasforma in un topic, un tweet. Secondo Vincenzo Cosenza di Blogmeter, l'interazione tra Twitter e la tv e' stata consacrata - in Italia - con le scorse Olimpiadi grazie anche a Sky che ha voluto spingere l'utilizzo dell'hashtag (#) per commentare le trasmissioni e "linkarle" alle conversazioni.

Twitter viene considerato "La Guida Sociale della Tv" essendo il mezzo d'interazione piu' utilizzato tra programmi tv ed il second screen. Gli spettatori postano la maggior parte dei loro commenti durante le dirette tv : il " 58% degli heavy engagers - e cioe' chi e' coinvolto  in attivita' di social tv almeno 10 volte a settimana - guarda live tv piu' che mai essendo questo il fattore principale che innesca le attivita' di micro-blogging : la freschezza d'informazione, l'immediatezza  e la  brevita'. 

Ecco come rinasce l'interesse per la tv in diretta. E - come leggiamo in Social Tv di Colletti/Materia - stiamo assistendo ad una specie di paradosso : una tv stra-popolare, super condivisa, ma on-demand quindi su misura, fenomeno impensabile sino pochi anni fa. Paragoniamola ad una "sartoria - multinazionale", a Tutti il vestito , a Ciascuno il suo ed in Tempo Reale, fantastico.

Ma l'importanza dei social, in ambito televisivo ed in particolare Twitter non finisce qui. Piu' un qualcosa viene commentato, condiviso e ri-commentato e piu' otteniamo informazioni in riferimento al "sentiment" (opinione emotiva) verso quel qualcosa - ovvero un opinione generale ma sincera su come quel qualcosa viene percepito - un patrimonio. Cosa vuol dire pero'? Che invece di capire quanti "hanno guardato", si potrebbe stimare "come hanno guardato" - da un Auditel ad un Qualitel - vi pare poco? Il tutto poi su enorme scala ed in tempo reale.

E da qui apriamo un'altro mondo : metodi di classificazione (dei dati) e la loro conversione in nuove strategie per broadcasters, advertizers, media planners.. - ma di questo ve ne parleremo prossimamente.

I social ed in particolar modo Twitter stanno recuperando l'interesse generale nella Live Tv - nel momento in cui internet si e' aperto a "sistemi" di condivisione social, la barriera (forse fittizia) di internet si e' convertita nel piu' potente alleato della televisione.




1 commento:

  1. La TV è sempre in continuo aggiornamento e si migliora in un lampo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...