Riccardo Pasini e IULM insieme per un ciclo di incontri sulla VIDEOEVOLUZIONE della televisione italiana


Dal branded entertainment attraverso web, social e second screen: come l’economia e le nuove tecnologie hanno cambiato il modo di fare tv

Riccardo Pasini, Ceo di Prodotto, fattori di videoevoluzione, in collaborazione con Gianni Canova, Preside della Facoltà di Comunicazione, Relazioni pubbliche e Pubblicità,  presentano presso l’Università IULM di Milano un ciclo di incontri sulla “videoevoluzione” del sistema televisivo, partendo dall’interpretazione dell’innovazione attraverso l’analisi dei cambiamenti in atto sia dal punto di vista dei contenuti che della tecnologia. Parteciperanno aziende come Fox International Channels , AXN, Discovery Channel che illustreranno, attraverso le singole case history, le dinamiche di lavoro che le hanno generate, andando a svelare le nuove professioni che si stanno affacciando sul ‘mercato televisivo’.


A partire da giovedì 3 aprile, importanti ospiti del mondo della televisione e grandi players del mondo dei broadcaster e dei provider parteciperanno a speciali lezioni in forma di talk show, pensate come momenti di confronto e dialogo, e discuteranno con gli studenti dei cambiamenti che hanno modificato nel corso degli anni il modo di fare televisione, alla luce dell’avvento del branded entertainment e di tutti i nuovi strumenti a disposizione per comunicare il brand:  dal second screen ai contenuti multipiattaforma.
Il ciclo ha come obiettivo quello di entrare in contatto con i ‘nuovi’ talenti, capaci di coniugare la capacità di creare contenuto dando risalto ai brand, spiegando in maniera chiara, attraverso l’esperienza di chi vi lavora, il branded entertainment. 

Un’opportunità unica per gli studenti dei corsi di televisione, cinema e relazioni pubbliche, a cui gli incontri sono dedicati, che avranno la possibilità di conoscere e di interagire con personalità fondanti e fondamentali del mondo della tv italiana. Da Maurizio Costanzo a Laura Carafoli di Discovery Channel, fino a volti nuovi come Sonia Peronaci di GialloZafferano.

Oggi il branded entertainment è una realtà e come tale ha sempre più bisogno di figure professionali specifiche, che mettano insieme aspetti che un tempo erano appannaggio di profili professionali distinti: questi incontri servono proprio a spingere alla formazione e alla ‘cultura’ di un universo in espansione come questo”, dichiara Pasini in merito all’iniziativa.

“La nostra esperienza con il branded entertainment è nata con un prodotto editoriale sviluppato per rispondere alle esigenze di un segmento di mercato strategico per ASUS quale quello del gaming - afferma Manuela Lavezzari, Marketing Manager di ASUS, che con Prodotto ha creato GameTime (co-prodotto con VisionFilm), il primo contenitore televisivo interamente dedicato al mondo dei videogiochi – Il format ruota attorno a un’associazione di tipo visivo (attraverso il product placement) e narrativo (mediante i contenuti offerti) per rappresentare e raccontare i valori della marca e il suo design thinking, ma anche per riuscire a trasmettere meglio gli elementi differenzianti della nostra offerta”.

I quattro incontri, organizzati da Prodotto, che si terranno rispettivamente il 3 e il 10 aprile, e l’8 e il 15 maggio, saranno moderati  da Riccardo Pasini, pioniere in Italia del branded entertainment e saranno così suddivisi:
3 aprile Branded entertainment e second screen: nuove forme di comunicazione e di coinvolgimento del ‘telespettatore’
10 aprile La creatività ‘televisiva’ oggi. Quando l’idea si fa multipiattaforma
8 maggio Lavorare oggi in ‘tv’. Quando le regole cambiano
15 maggio I nuovi generi e linguaggi della ‘tv’. Quando il tutorial fa scuola

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...